Strani brevetti…ma di successo

 

E’, diciamo, un po’ spinta ma la risata non conosce frontiere

 

 

Carlo e’ fermo al semaforo sulla sua scassata 500.

Si affianca un bel Porsche e il tizio al volante gli suona.

Carlo si gira: “Uela! Luigi! non ti vedo da un sacco di tempo…che bella macchina?? Come hai fatto??”.

“Non dirlo a nessuno, e’ il mio segreto, se giuri di non fregarmi l’idea, te la confido”.

“Uela Luigi, siamo amici d’infanzia…dimmi tutto !!”.

E allora Luigi gli bisbiglia: “Ho fatto i soldi… ho fatto una crema che si spalma sul ca-zetadue-o e sa di banana…

ne vendo delle tonnellate… ma tu non fregarmi il brevetto !”.

Carlo promette e se ne va.

Dopo un mese Luigi e’ fermo al semaforo con la sua Porsche, si affianca un Ferrarino, gli suona:

“Uela! ma e’ il Carletto! ma come hai fatto… un Ferrarino!? come ci sei riuscito ?!”.

” Non dirlo a nessuno… e’ il mio segreto… ho inventato una cremina

che la spalmi su una banana e sa di ca-zetadue-o !”.

 

 

Strani brevetti…ma di successoultima modifica: 2010-01-18T07:57:00+00:00da aspide1935
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento